Airtex copertura gonfiabile per piscina

Sei stanco di dover svuotare dall’acqua piovana, pulire, riposizionare la tua copertura invernale tradizionale?


Ora con AirTex non avrai mai più fastidiose pozze d’acqua stagnante e detriti sopra la tua copertura!

AirTex, grazie alla particolare forma a cupola permette di smaltire lateralmente l’acqua e lo sporco, evitandone l’accumulo sul telo e mantiene la vasca pulita ed in ordine durante tutto il periodo invernale.
Assicura ai tuoi bambini ed agli animali domestici ottimi standard di sicurezza contro cadute accidentali. Soluzione ottimale per piscine residenziali d’ogni forma e dimensione, viene agevolmente ancora al terreno con pioli a scomparsa ed elastico perimetrale.

Vantaggi AirTex:
• Sicurezza costante per bambini e animali domestici
• Estetica
• Semplicità d’installazione
• Protezione e pulizia
• Oscurante, evita la formazione di alghe e microrganismi Accessori di serie:
• Sistema di gonfiaggio/sgonfiaggio elettrico
• Pioli inox, elastico perimetrale ed occhielli
• Valvola a scomparsa Optional:
• Salamotti ad acqua lungo il perimetro per zone ventose
• Elastici ad aggancio rapido
• Kit di sostentamento per piscine > 5 mt di larghezza

Specifiche tecniche Materiale:
Doppio foglio in PVC opaco da 550/600 g/m²
Confezionamento: Saldatura ad alta frequenza
Ancoraggio: Pioli inox a scomparsa
Tensionamento: Occhielli ed elastico perimetrale
Sbordo: Min. 40 cm per lato
Colori: Azzurro - Verde - Grigio - Sabbia
Valvola: A scomparsa

EVITARE LE ALGHE IN PISCINA CON UN SISTEMA BIOLOGICO

FILTRAZIONE ACQUA CON DAISY SYSTEM

sistema MODULARE integrato di trattamento acqua, ideato e brevettato dalla Dryden Aqua.
La base del trattamento è data dal Materiale Filtrante Attivato, ottenuto da vetro verde riciclato in sostituzione della tradizionale sabbia in tutti i tipi di filtri.
La superficie attivata (con un procedimento coperto da brevetto) è biologicamente auto-sterilizzante.
Il processo di attivazione aumenta la superficie filtrante di 300 volte e questa superficie trattiene TUTTI gli agenti inquinanti dell’acqua
È l’unico letto filtrante che IMPEDISCE LA FORMAZIONE DEL BIOFILM che i batteri producono, e col quale si proteggono dal cloro e dagli altri disinfettanti, anche se immessi in acqua ad alti dosaggi.
Senza la formazione del biofilm basta un buon controlavaggio che elimina TUTTO lo sporco ed i microrganismi trattenuti dal filtro

Il letto filtrante in VETRO ATTIVATO AFM® mantiene inalterate le sue caratteristiche nel tempo e non dovrai più sostituirlo.

AFM® può essere utilizzato anche in impianti esistenti in sostiuzione della normale sabbia quarzifera.

Il principio ispiratore del sistema Daisy è:

PREVENIRE È MEGLIO CHE CURARE! Prevenire la proliferazione batterica invece dell‘eliminazione batterica


La semplice sostituzione della sabbia quarzifera nel filtro piscina con il AFM® permette di ottenere acqua più sana e sicura.

I vantaggi più evidenti sono:

1. Acqua cristallina: AFM® filtra almeno il 30 % in più rispetto al quarzo o alla normale sabbia di vetro.
2. Minor consumo di cloro: Tutto quello che viene filtrato, non ha bisogno di essere ossidato dal cloro. Migliore è la filtra-zione, minore è la richiesta di cloro.
3. Nessun tricloramina – nessun odore di cloro: AFM® impedisce la crescita di biofilm, eliminando così la produzione di tricloramine.
4. Nessun biofilm – né Legionella: Il biofilm è un film scivoloso di batteri che è in grado di fungere da casa per gli agenti patogeni quali: Legionella, Staphylococcus e (MRSA), Pseudomonas.
5. Sistemi senza cloro: AFM® riduce notevolmente la richiesta di ossidazione dell‘acqua che lo rende un perfetto sistema senza il cloro.

Volendo potenziare al massimo i risultati ottenuti col vetro AFM® consigliamo di portare la velocità di filtrazione a 15 – 22 mc/h/mq perché le prestazioni di un filtro (riempito con sabbia o con AFM®) sono in funzione alla velocità di filtrazione. Più bassa è la velocità di filtrazione e migliore sarà il risultato delle prestazioni. Tuttavia la relazione non è lineare: cioè se la velocità di filtrazione è ridotta da 30 m/h a 15 m/h le prestazioni di filtrazione mig¬liora di un fattore 4. Per questo motivo si consiglia una velocità di filtrazione di 15 - 22 m/h/q contro i 50 mc/h/mq previsti per i normali filtri per piscine private. Per questo motivo l’abbinamento di AFM® ad una pompa di filtrazione a velocità variabile e a basso consumo è il massimo della filtrazione e del risparmio!


VUOI SAPERNE DI PIÚ?

SCARICA IL PDF

Ristrutturazione piscine

Hai una piscina bisognosa di una rimessa a nuovo?
Era così e la vuoi così?

Vorresti Allargare o restringere la piscina? Aggiungere una scala? Impermeabilizzare la vecchia vasca e sostituire il pvc con mosaico vetroso? Trasformare il sistema di ricircolo da skimmer a bordo sfioro? Installare un trattamento acqua automatico di nuova generazione? Potenziale la filtrazione del vecchio impianto

STUDIO PISCINE è specialista nella ristrutturazione di piscine con problemi di:
  • cedimento e assestamento della vasca in muratura
  • ruggine sui vecchi pannelli prefabbricati della piscina
  • distacco del rivestimento in mosaico
  • sostituzione del telo in pvc
  • perdite di acqua in piscina
  • adeguamento impianti di ricircolo e filtrazione alla norma UNI 10637

VUOI RISTRUTTURARE LA TUA VECCHIA PISCINA?

Trattamento Acqua


La qualità dell’acqua in piscina è data da un insieme di fattori il cui mix incide sulla salubrità, trasparenza e gradevolezza dell'acqua stessa pertanto è uno degli aspetto più importanti da tenere presenti nella progettazione e manutenzione della piscina.

Quali sono i fattori che influiscono sulla qualità dell'acqua della piscina?
La presenza di tutti gli elementi esterni che inevitabilmente vengono a contatto con l'acqua: non si può certo pretendere che i bambini che escono dalla piscina, giocano nei pressi o corrono nel prato, prima di rientrare in piscina passino ogni volta sotto la doccia.
E' bene però essere coscienti che questi elementi inquinanti tendono a far peggiorare la qualità dell'acqua, creano torbidità e possono “proliferare” in essa ed essere dannosi per la salute, come ad esempio:
polvere;
piccoli residui vegetali (erba, foglie);
batteri;
virus;
spore di alghe, ecc...

Non bisogna nemmeno esagerare con le preoccupazioni dato che in buona parte, se il progettista/costruttore/venditore è competente, questi fattori vengono affrontati in fase di costruzione della piscina (vedi portata impianto, qualità della filtrazione, distribuzione acqua, numero di ore di funzionamento, tipologia prelievo acqua di superficie, etc.), mentre tutto quello che riguarda il trattamento chimico dell’acqua viene gestito giornalmente dal Cliente (o da suo incaricato)
In linea di massima vanno controllati e mantenuti costanti i seguenti valori:

il livello di ph;
il livello del disinfettante (cloro, ossigeno,ecc…).